Verso l’era delle Crypto valute

Di tanto in tanto sentiamo al tg la notizia:

Bitcoin registra una capitalizzazione da record portando “letteralmente sulla luna” tutti coloro che ne sono possessori.

Tutto molto vero e tutto molto bello se non fosse che dietro c’è tanta volatilità e speculazione come in qualsiasi altro mercato (almeno per un altro paio d’anni). Partiamo dall’inizio e cerchiamo di capire come e a cosa serve.

Bitcoin nasce con l’obiettivo di decentralizzare l’attività monetaria che oggi è detenuta dalle banche centrali e da coloro governano le nazioni ( o quello che ne resta).

Il numero massimo di bitcoin a disposizione degli utenti sarà di 21 milioni mentre attualmente sono in circolazione 17.015.450BTC con un valore pari a 9695,12$ detenuti nei wallet di comuni essere mortali, grandi “balene” e banche (si anche loro).

Bitcoin non ha una banca centrale, non ha persone che possono decidere se svalutarlo, rivalutarlo o addirittura decidere di farlo scomparire per passare ad un sistema monetario unico come accaduto per la nostra vecchia e cara Lira.

Il valore del Bitcoin è dato dall’andamento del mercato, più gente lo compra più aumenta il valore.

Comprare crypto valuta è facilissimo basta scaricare un wallet sul cellulare o un wallet hardware, registrarsi su un exchange e cambiare i propri dollari o euro in crypto vsluta. Successivamente si possono trasferire sul proprio wallet per poi decidere se conservarli oppure spenderli per pagare le bollette, il cocktail al bar oppure le tasse come avviene in molti stati tipo Usa, Inghilterra, Corea del Sud oppure Giappone.

Anche nel mondo cripto il nostro Paese è rimasto indietro mentre città come Chiasso puntano ad essere la nuova Silicon Valley del settore.

Trasferire bitcoin è semplicissimo.

Dal proprio wallet si inserisce l’indirizzo del wallet di colui che deve ricevere e nel giro di pochi minuti e con pochi centesimi il gioco è fatto! Addio banche.. Addio commissioni da capogiro. La transazione viene memorizzata all’interno della blockchain, dove, i Miners minano dei segmenti che una volta chiusi rilasceranno i bitcoin stessi fino al raggiungimento del 21milionesimo. Bitcoin è la prima e la più conosciuta cripto ma attualmente ce ne sono circa 1620 tutte con caratteristiche e funzionalità diverse: Ethereum, Ripple, Litecoin, Bitcoin Cash e tante altre hanno regalato grandi profitti a coloro che ci hanno scommesso diversi anni fa ma piano piano stanno iniziando a cambiare il mondo. Le cripto valute possono essere l’alternativa alla finanza e alle banche che hanno impoverito Stati e popolazioni nel nome del profitto. Nessuno sa cosa accadrà nei prossimi 5 anni ma sempre più Stati, grandi gruppi bancari e “oracoli della finanza” si stanno avvicinando al mondo cripto.

Io ci punto qualcosina, sempre meglio che tenerli in posta aspettando che il “buono maturi” per poi scoprire che era meglio “averli liquidi” piuttosto che bloccati per 10-15 anni.

A.F.L

Potrebbero interessarti anche...